Katsudoji Persi 2014 - Rock'n'roll, Electro, Pop rock

Persi precedente precedente

Un genere tanto essenziale quanto difficile da domare

Dopo una fase di sperimentazione elettronica, i Katsudoji ritornano alla musica acustica, con testi e usanze prettamente italiane. Quello del trio cagliaritano è un pop rock che spesso attinge ritmiche e sonorità da generi più vintage e ruvidi come il rockabilly e il garage. Il tutto è accompagnato da un'elettronica che, fatta eccezione per qualche cassa un po' extralarge, non sbilancia l'album, arricchendolo con interessanti sfumature.

Dalla tracklist spiccano due tracce su tutte: la title track e “Persi”, oltre al “Calcio in culo” di apertura.
Il fil rouge di “Persi” è un animo brit pop adattato, in un paio di tracce, alle tinte morbide del pop cantautorale italiano anni '90; i synth sono una sottile cornice piazzata attorno a tracce ben congeniate, equilibrate e dunque mai stucchevoli; un'altalena di ritornelli e strofe catchy che descrivono in poche e semplici righe la bellezza di un genere tanto essenziale quanto difficile da domare, compito in cui i Katsudoji si districano in ottima maniera con evidente esperienza alle spalle.

---
La recensione Persi di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2015-04-15 23:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO