Ovo Averno / Oblio 2014 - Metal

Disco in evidenzaAverno / Oblio precedente precedente

Percorsi verticali e cadute libere nell'antro della bestia. Il nuovo 7"

Dopo l'abisso. Stefania Pedretti e Bruno Dorella tornano a disegnare percorsi verticali e cadute libere nell'antro della bestia, sia essa metaforica oppure reale, fisica. La sensazione di cadere negli inferi. Due pezzi dalle sessioni di "Abisso", il loro monumentale capolavoro. Due pezzi che stanno in piedi da soli e che portano con sé tutto il potere immaginifico malevolo del duo.

"Averno" torna a percorrere i territori dell'elettronica mutuata dalla furia distruttrice degli OvO. Un mid tempo cadenzato sul quale si dipanano gorghi di terrorismo sonico, distorsioni di synth impazziti e il growl disumano di Stefania. Ma è solo l'inizio. Il potenziale sinistro esplode in tutta la sua devastazione con "Oblio", suite di 8 minuti nella quale c'è tutto il nuovo corso della band. Un doom devastante, rituale, mantrico e tribale che deflagra in un violentissimo blast beat proprio del black metal, dissonante e corrotto, per poi tornare al ritmo e alla cadenza originarie. 

L'ep esce per Corpoc in vinile serigrafato in edizione limitata. Se avete amato "Abisso", non potete non bramare "Averno/Oblio", un passo ancora più vicino all'Inferno.

---
La recensione Averno / Oblio di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2014-04-16 00:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • bisius 7 anni Rispondi

    Grandissimi loro...