Kid Abitual Drinker Momenti Soli 2003 - Crossover, Alternativo, Nu-Metal

precedente precedente

Un 'demo' di quattro tracce è il biglietto da visita di questo giovane quartetto proveniente dalla campania; formatisi nel 2001, i Kid Abitual Drinker nascono come gruppo di cover nu metal, per poi decidere di cominciare a comporre e suonare brani propri.

L'ascolto dei quattro brani presenti su [Momenti soli] impressiona positivamente, merito anche del buon livello della produzione.

I riferimenti della musica dei quattro sono chiari, soprattutto pensando a ciò che sono abituati a proporre dal vivo: un classico crossover dove un cantato a due voci (quelle di Fabietto e Frog) con influenze hip hop, si sovrappone ad un suono duro e compatto, frutto delle chitarre di Telespalla e della sezione ritmica di Riccardino (batteria) e Phil (basso): il risultato è una 'pesantezza' sonora essenziale, ammorbidita da una certa componente melodica.

Non ci troviamo comunque di fronte né alle atmosfere 'malate' dei Korn, né al nu.metal post-adolescenziale dei Linkin Park: tutto sommato il paragone più immediato, pur con tutti i distinguo del caso, è quello con i Linea 77, portabandiera nazionali del genere.

Le liriche, coraggiosamente cantate in italiano, sono all'insegna di una giusta dose di rabbia, sintetizzata nei titoli dei quattro pezzi: 'Maschere inutili', 'Ritorno a soffrire', 'Momenti soli', 'Vattene'.

Il giudizio finale rimane sospeso, trattandosi di una prova sulla breve distanza: un eventuale (e augurabile!) 'full lenght' ci potrà dire qualcosa di più dei Kid Abitual Drinker; la giovane età della band lascia comunque sperare in sviluppi positivi.

---
La recensione Momenti Soli di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2003-06-12 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia