DEMETRIO STEINBERG A DELAY IN THE MIRROR 2014 - Elettronica, IDM

Disco in evidenzaA DELAY IN THE MIRROR precedente precedente

Un gustoso assaggio della sensibilità idm di Andrea Minuti

Demetrio Steinberg è l’alias di Andrea Minuti. Uno che con la sua musica sembra rivolgersi prevalentemente a certa elettronica languida della scena noughties inglese, a sua volta debitrice del lavoro dei Boards Of Canada. Elementi che tornano in questo “A Delay In The Mirror”, cinque brani che forniscono un assaggio della sensibilità idm di Steinberg. Quello che piace è la circolarità che procede per strappi e singhiozzi. Nel senso che l’impianto fortemente ambient delle tastiere viene spesso lacerato da innesti ritmici seghettati forse non molto originali ma ben valorizzati nella struttura dei pezzi.

“Another Symmetry” si sdraia su un sintetizzatore grasso e compresso mentre la drum machine fa il ballo di san Vito e la voce regala un brano bello e oscuro, posizionato dalle parti dei Depeche Mode. La title track è una lunga introduzione atmosferica e rarefatta che poi si tramuta in una techno minimale pensata per chi odia ballare. “Porn Anthology” è un electropop piuttosto tradizionale, un singolo dark con una coda strumentale malinconica e carica di tastiere. Forse l’unico difetto di “A Delay In The Mirror” è la scelta di alcuni titoli, che svelano un sarcasmo alla Mogwai che sa ormai un po’ di vecchio. Ma le canzoni sono buone e le prospettive pure.

---
La recensione A DELAY IN THE MIRROR di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2014-08-04 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia