4useronly Il mondo che mi proponi (ep) 2003 - Rock, Grunge, Alternativo

Il mondo che mi proponi (ep) precedente precedente

Ep d’esordio per il quintetto toscano che riesce tutto sommato a far intravedere in maniera nitida il proprio potenziale ed un background fatto di trame liquide e velatamente psych, seppur lievemente penalizzato da un sound abbastanza attutito nella riuscita finale. Menzione particolare meritano i testi che ben si adattano alla scelta del cantato in italiano, uscite dalla penna di Matteo Pucci, vocalist e chitarrista di questo combo che paga dazio alla drammaticità dei Muse (“Mantra”) e alla lezione dei Radiohead prima della svolta intellettualoide dei tempi recenti.

Le quattro tracce, seppur liricamente ottime, non riescono però a sprigionare quell’intensità che servirebbe per destare sentimenti ed emozioni; la band, infatti, sembra ancora poco ‘sciolta’ e ancora musicalmente acerba per ambire ad avvicinarsi alla proposta di Bellamy, Yorke e compagnia cantante. Un sussulto nel finale ce lo procura “Chewing gum” debitoria alle trame sorte nei 90’s, ma è certamente un po’ troppo poco se l’intento era quello di lasciare un segno da subito.

Dalle idee autorali di Pucci si deve ripartire per impreziosire un’inevitabile gavetta.

---
La recensione Il mondo che mi proponi (ep) di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2003-06-17 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO