Vacca Se tu ci stai 2014 -

precedente precedente

La maggior parte di noi ha attraversato quella fase del voler essere la ragazza del boss, e su ben due livelli di lettura: essere Courtney Cox nel video del Boss/Bruce Springsteen ed essere la ragazza del boss intesa come quella che viene scelta dal figo della situazione. Femminismo è anche ammettere le proprie fantasie senza vergognarsene, quindi sì: la verità è che essere scelte, tirate su dal palco e imballate dal cantante rimarrà una delle fantasie femminili più di successo.
Vacca non se lo fa ripetere due volte e in "Se ci stai", nuovo singolo estratto dall'album "Pazienza" (lo trovate in free download qui) gioca con facilità su questa fantasia trasportandola lontana una decina di ore dallo stivale. L'odore è quello di una dancehall al tramonto, l'isola caraibica fa da sfondo mentre Vacca seduce la sua vittima. Una storiella conosciuta quella del baller che conquista la tipa in pista: il singolo non eccelle per originalità, con un testo decisamente banale che si aggrappa a un beat che fa del ritornello l'unica cosa memorabile. Poco da dire su "Se tu ci stai", se non che Vacca riconferma il suo viaggio verso un sound più reggae, con armonie che racchiudono lo spirito della terra giamaicana, dimora del rapper. Nulla di che, probabile che la tipa ci sia stata.

---
La recensione Se tu ci stai di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2013-10-01 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia