Achille Lauro Benedetti Stronzi 2014 -

precedente precedente

Achille Lauro, o Achille L, è uno dei figliocci dalla Roccia Music, label fondata da Marracash e Shablo. Romano, classe 1990 ma anche classe da king del circo, basta vedere il video di "Benedetti stronzi", terzo estratto da "Genesi" manifesto corale della Roccia Music (in ree download qui), per accorgersi del tipo di immaginario a cui si rifà il rapper ossigenato: il circo in questione non fa sbellicare dalle risate, c'è ansia e paranoia e i pagliacci sono fuori a fumare.

Ma Achille L non è solo e si aggira per i tendoni di fango accompagnato da due heavy producer della scena, The Night Skinny e Tayone. "Benedetti stronzi" si aggrappa proprio alla produzione di queste due rocce, il sound è inconfondibile, metallico e freddo come solo l'alito gelido di TNS può essere. A tentennare sono invece le liriche sussurrate dal giovane rapper, il tono torbido in questo caso non basta e si passa da parole graffianti e drammaticamente giuste a noiose ripetizioni dell'immaginario gangsta nostrano. La marcia è lenta e Achille L si perde dietro al macchinone con cui sale sul marciapiede. Il pezzo rimane pregevole per le evoluzioni di Night Skinny, per i barriti degli elefanti e il rompersi della cristalleria in sottofondo. Come dice il rapper Vuoi cacare il cazzo? Citofona. Facciamo che ripasso domani, dai.

---
La recensione Benedetti Stronzi di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2013-11-28 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia