< PRECEDENTE <
album ///Entartete Musik - Abarthjour Floreale

recensione Abarthjour Floreale ///Entartete Musik

2003 - Rock, Noise

RECENSIONE
25/06/2003

Era qui da un po, ma non riuscivo ad ascoltarlo come avrei voluto. Iniziava e finiva, senza che riuscissi a focalizzare quello che accadeva nel mezzo. L'attenzione non voleva saperne di fissarsi sui dettagli, meglio metterlo via e riprovarci ogni tanto, sperando di cogliere l'attimo giusto. Poi arriva una serata stanca e delusa, la voglia di buttarsi sul letto a semplificare le sfumature di un soffitto, la convinzione che nello stereo ci sia il disco dei Radiohead e la strana sensazione nello scoprire che a roteare nel lettore avevo lasciato ///Entartete Musik di cui nel pomeriggio avevo provato ad affrontare l'ennesimo tentativo di recensione. La nuova autoproduzione degli Abarthjour Floreale, formazione toscana con la quale avevo gia condiviso ottime emozioni in passato, sembrava aspettare questo momento, confermando che certi dischi hanno bisogno di essere stimolati per suonare come si deve.

Una "musica degenerata" che ricorda ogni dettaglio della propria gioventù sonica, mentre si aggira languida per le vie di Bristol alla ricerca di un luogo in cui poggiare il proprio concetto di "post". Cinque episodi che accarezzano figure melodiche sofisticate e aggraziate, pur immergendosi in ampie tensioni rumorose, capaci di evocare al tempo stesso estasi e fastidio. Brani preziosi che cesellano ambienti sonori dilatati, cullati da un tessuto chitarristico vellutato ma instabile, cospargendo le note con dissonanze carezzevoli sempre al limite dell'anomalia. Un noise soffocato in armonie rallentate, sostenuto da un ritmo nervoso ma mai ridondante, che apre le vie di fughe per gli inserimenti di una sinuosa vocalità femminile che sceglie l'idioma inglese come serbatoio di vocaboli.

Un lavoro forse troppo compiaciuto del suo fascino, che rischia talvolta di indispettire per la ricerca dell'estero, ma che merita decisamente di essere metabolizzato con ascolti ripetuti, fin quando vi accorgerete che si rivelerà capace di riempire molti spazi... ma non tutti.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >