< PRECEDENTE <
RECENSIONE
01/12/2014

Indifferenti alle mode i Psychic Twins hanno scelto la loro strada sonora, già intrapresa nel primo album, e la percorrono decisi, senza esitazioni o fraintendimenti che possano “inquinare” quel pop rock dallo stile classico ispirato indiscutibilmente al Boss.
Atmosfere dal graffio a volte country, a volte soul, sempre di qualità, sia per gli arrangiamenti che per la ricchezza sonora ed esecuzione tecnica. Elementi di novità rispetto al genere musicale principale si colgono con le sfumature world music di “Tonight forever” e nelle percussioni tribali di “No man’s land”, e ancora il soffice r’n’b di “Small World”, miglior brano dell’album, che può vantare la collaborazione di Jack Jaselli, in cui un mantra di suggestivo basso si arricchisce con fiati e chorus in cui appare l'elegante voce di Debora Cesti, che si ritrova saltuariamente nello scorrere dell’album e già entrata in scena in maniera egregia nella serena e vivace “Brothers and Sister”.
Le tracce funzionano, risultano empatiche e di facile ascolto sembrando già pronte per un ipotetico mercato mainstream radiofonico. Un buon album per gli amanti del genere; buona musica, ma già sentita, per gli altri.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >