C'mon tigre Federation tunisienne de football 2014 - Pop, Afro

Disco in evidenzaFederation tunisienne de football precedente precedente

Un collettivo internazionale che sperimenta, contamina e spinge al movimento: un’orchestra sospesa sul mondo per celebrare l’incontro di anime diverse.

Quasi che una linea immaginaria ma in fondo tangibile attraversasse il mondo da un capo all’altro, da un oceano all’altro, ponendo al centro dell’attenzione il Mediterraneo, la seduzione materna e tribale dell’Africa, le contaminazioni fra terre, idee, suoni per un comune sentire che spinge al movimento. Il funk, il jazz, la sperimentazione che mescola chitarre, fiati, macchine e cuore, l’odore prodotto dal caldo, dagli spazi aperti e dai confini indistinti, dalla magia che sprigiona da particolari incroci quasi fossero vere e proprie pozioni.

C’mon Tigre è un’entità che gira intorno a due persone che rimangono nell’anonimato, è un collettivo numeroso composto da musicisti di vari Paesi (da Jessica Lurie a Henkjaap Beeuwkes, a Eusebio Martinelli, Dipak Raji ed Enrico Fontanelli - mancato lo scorso aprile - al quale è dedicato il brano) e ognuno contribuisce a creare un sound composito, variegato, dalle molteplici influenze e basato proprio sull’incontro di anime differenti: “Federation Tunisienne de Football” è il singolo che anticipa l’album previsto per settembre, ed è accompagnato da un bellissimo video creato da Gianluigi Toccafondo composto da più di 5000 fotogrammi disegnati a mano che raccontano di una partita di calcio sulla sabbia tra scarpe magiche, donne che danzano e animali.

Tra l’America e il Sud inteso nella sua accezione più interiore, come punto di vista e presa di coscienza, tra strumenti basic e proiezione sintetiche, tra uno slancio attuale che resta comunque legato a un passato fatto di stratificazioni di decadi e ricordi e world music intesa non come genere ma come risultato di una precisa somma di elementi, questo progetto mi piace e mi incuriosisce moltissimo: C’mon Tigre come un’orchestra sospesa su una linea immaginaria, tra un oceano e l’altro, a rammentarci che l’incontro di anime diverse non può far altro che farci bene.

 

---
La recensione Federation tunisienne de football di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2014-06-17 00:00:00

COMMENTI (2)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia