20/06/2014

Tornano le She Said Destroy!, ovvero quelle due – basso batteria – che ci erano piaciute tempo fa con l'ep d'esordio, poi sono sparite (probabilmente in giro per l'Europa a seconda delle foto su FB). La novità del nuovo disco è che i suoni sono decisamente più personali: la batteria è saturata che sembra una Roland anni '80, il basso è saturo che sembra un synt monofonico. La voce è sempre stile Auntie Christ (miei idoli di gioventù). E tutto questo è decisamente buono, perché per un duo batteria-qualcosa spesso è importante differenziarsi da tutti gli altri duo batteria-qualcosa. E non tutti ci riescono, spesso si rimane incastrati in un garage-noise ultra distorto, buono giusto per un tour nella Germania dell'est e poco più.

Con le She Said Destroy! non stiamo parlando di songwriting fulminante ma senti che c'è un'idea alla base c'è. A questo punto c'è da tenerle d'occhio seriamente.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati