The Most Beautiful Sun The Most Beautiful Sun 2014 - Psichedelia, Pop, Alternativo

Disco in evidenzaThe Most Beautiful Sun precedente precedente

Echi, synth che tremolano e una voce eterea che ci illumina il viso: un ottimo esordio.

Se qualcuno non l'avesse ancora capito dopo gli ultimi dieci anni di uscite discografiche, la Puglia è uno dei poli del nostro paese che produce i migliori dischi pop in circolazione. A dimostrarcelo ancora una volta, ecco un debutto freschissimo: The Most Beautiful Sun da Lecce, posto dove in effetti le bellissime giornate di sole e divertimento non mancano, e si riflettono con tutta la loro luce in queste due composizioni leggerissime. 
"Toyland" è un ottimo primo singolo che batte forte sui tasti dello space pop, della psichedelia e della lounge music anni 60, mentre "Pieces" è immersa negli echi, tra i synth che tremolano e una voce eterea che sembra riportarci per mano, galleggiante, dal buio dei fondali alla spuma bianca della superficie del mare.
È un tipo di pop che si fonda sulla magia del sogno lucido, sull'annebbiamento dei sensi, e che non può non portarci, vento in poppa, fino alle rive degli Stereolab (la collaborazione di Giorgio Tuma, in questo caso, appare quasi scontata). Molto molto bene.

The Most Beautiful SunThe Most Beautiful Sun Psichedelia, Pop, Alternativo
00:00

---
La recensione The Most Beautiful Sun di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2014-07-16 00:00:00

COMMENTI (2)

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • kalos_89 6 anni Rispondi

    un gran bel gruppo!!!

  • indienick 7 anni Rispondi

    due pezzi spettacolari da sogno!!!!