Il Pasto Nudo demo 2003 - Stoner, Rock, Noise

precedente precedente

Strano cd questo dei pugliesi Il Pasto Nudo, terzetto composto da persone amanti evidentemente del rock-blues distorto e istintivo, che costruito sulla potenza delle chitarre e che potrebbe essere catalogato nel genere stoner. Tutti i pezzi, infatti, giocano le proprie carte migliori, nel lasciare fluire le chitarre liberamente, mentre la voce esplode la propria rabbia urlando (come in “Tutto il mio odio”). “Legami di sangue” è dotata proprio di questo dinamismo, sia nelle liriche che nel suono, ma nel complesso il cd riesce ad non annoiare basandosi su una solida struttura di riff, in uno spettro sonoro che va dai Marlene Kuntz al primissimo rock dei Negrita; ciò che stona, invece, è a mio avviso la scelta di alcuni ritornelli evitabili a causa dell’uso dell’italiano che in alcune parti (“consumatore accidentale”) si rivela poco adatto alla dinamicità del suono che il gruppo riesce ad esprimere.

In definitiva un disco molto apprezzabile nel suono ma che limato di alcune parti molto superflue sarebbe potuto risultare ancora più godibile.

---
La recensione demo di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2003-09-12 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia