19/11/2015

Terza prova studio ad un lustro di distanza dall’ultima uscita discografica: tornano con un disco intriso di letteratura (lo stesso titolo è una citazione che onora Cesare Pavese) i Clamidia, band riminese attiva da ormai dieci anni nel panorama italiano della musica alternativa.

È un alt-rock personale e maturo quello proposto nelle dieci tracce che compongono “Al mattino torni sempre indietro”: atmosfere intimistiche e ritmiche compassate tracciano gli sfondi di una scrittura evocativa, capace di trascendere la materialità quotidiana aprendo la mente dell’ascoltatore alla riflessione. Un’ora di musica capace di snodarsi con coerenza e compatta artisticità nei vari passaggi proposti dai cinque musicisti provenienti dall’Emilia Romagna: convincenti le performances in sede di registrazione coronate da un’efficace post-produzione, senza sbavature o intoppi clamorosi.

Con “Redenzione e grazia” arriva il congedo di Clamidia, che archivia il terzo capitolo della sua storia discografica ricalcando stilemi e pregi di un cantautorato alternative-rock ormai caro a tanti ascoltatori sparsi per lo stivale: attendiamo, fiduciosi, le prossime evoluzioni della band.

---
La recensione Clamidia - Recensione - Al mattino torni sempre indietro di Giandomenico Piccolo è apparsa su Rockit.it il 25/08/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati