29/12/2014

Non ti spuntano da sotto l'albero, ma ci vanno vicino: Céline, formazione inedita della provincia di Parma, esordisce con “Brittle Worlds ep” a ridosso del periodo natalizio, pronti ad approcciare un 2015 fatto di musica live. Cinque tracce registrate presso il Big Pine Creek Recording Studio di Parma: i venti minuti abbondanti proposti dai cinque musicisti emiliani spaziano nell'alternative rock affrontando ora episodi maggiormente votati all'ambito acustico ora melodie dal sapore più easy-listening.
Nonostante l'album mostra margini artistici ampi, non manca mai la coerenza: i Céline sono bravi a mantenere la propria traccia musicale sia in “Cold Spot”, open track più tirata, che in “The Bright Corner”, molto più cadenzata e folk ma capace di strizzare l'occhio ai Beirut forte della corposa sezione di fiati che accompagna l'intero brano. Il mood malinconico che staziona sulle canzoni viene interpretato con efficacia dalla voce di Marcello Alinovi, convincente sia in fase di scrittura che di registrazione in lingua inglese. “Indie rock d'oltreoceano come se ne sente tanto in giro”: il claim dei Céline viene rispettato in pieno e "Brittle Worlds ep" suona bene evitando scivoloni clamorosi; una prima prova che, nella sua brevitas, raggiunge le tranquille acque della sufficienza e trova, idealmente, spazio anche sotto l'albero. Sanno suonare il genere, in futuro bisogna prendersi maggiori rischi e provare un lp più “personale”.

---
La recensione Céline - Recensione - Brittle Worlds EP di Giandomenico Piccolo è apparsa su Rockit.it il 16/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati