worn out spleen 2014 - Rock, Alternativo

spleen precedente precedente

Hardcore e post rock anni '90 per nostalgici direttamente dalla Sardegna

Avete presente quando un gruppo suona bene e gli si riconosce un’energia che in pochi hanno? Questo è il caso dei Worn Out e del loro disco "Spleen". Rabbia repressa, il rullante è una pistola carica, la chitarra si perde tra il riff che grunge e gli stacchi hardcore, il basso fa il suo mestiere in maniera timida ma riempie e va bene, la voce andrebbe valorizzata di più, rimane sotto una cappa quasi come se fosse la registrazione a essere fatta male.

La band in sé merita, il lavoro è minimo ancora come lo sforzo che hanno fatto per tirar fuori queste nove tracce. Potevano forse fare meglio. Il genere di musica che i Worn Out propongono è già stato ampiamente sviscerato e con risultati certamente migliori, questo, però, non vuol dire che la band non sia capace di fare bene ma che dovrebbe tentare un approccio con la novità per poter conquistare l’ascoltatore. La cantante è chiaramente poco incisiva ma la voce non è brutta, è solo usata nel modo meno congeniale.

La struttura nel disco c’è, manca il coraggio di fare veramente i musicisti. C’è sicuramente da decidere se si vuole mettere la firma ai brani così da renderli riconoscibili o se rimanere in un miscuglio di rumori ben fatti che ricorda hardcore e post rock degli anni ’90.

I sentieri tracciati sono certamente i più facili da seguire ma ci si aspetta di lasciarci almeno qualche orma sulla strada del passaggio.

---
La recensione spleen di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2015-04-25 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO