28/04/2015

Inarrestabile Michele Mallia (aka Lost in a Cup of Coffee) che già sforna la quarta produzione dell’anno, con due tracce regine del lo-fi e del DIY. Una che spinge verso l’IDM, ballabilissima e a suo modo catchy, l’altra che è una fotografia di effetti elettronici che monta per trasformarsi in puro post-rock e, francamente, non dispiace affatto.

Suoni sporchi, arrangiamenti poco consistenti, ma tante idee, forse anche troppe visto la prolificità: con gli strumenti giusti e concentrandosi su meno elementi quest’instancabile producer potrebbe raggiungere traguardi inattesi.

---
La recensione Lost in a cup of coffee - Recensione - Anima e fuoco di margherita g. di fiore è apparsa su Rockit.it il 22/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati