< PRECEDENTE <
album The things i don't remenber... - Ten Cent Store

recensione Ten Cent Store The things i don't remenber...

2003 - Rock, Punk, Alternativo

RECENSIONE
10/11/2003 di Giuseppe Caputo

I Ten Cent Store sono liguri, dalla foto si direbbe che sono in cinque. Altro non mi è dato sapere perché sul loro cd non c’è uno straccio d’informazione, titoli delle canzoni a parte (almeno due righe di biografia sarebbe stata cosa gradita).

Si dichiarano un gruppo emocore, a me sembra piuttosto che siano un gruppo di rock melodico che ha come potenziale target un pubblico di età non superiore ai 17 anni. Il gruppo si rifà al mainstream da classifica americano. La totale derivatività del cd lo fa scorrere senza lasciare alcun segno. Neanche fastidio o irritazione, la banalità del materiale proposto è spesso tale da lasciare indifferenti. Rockkettino melodico e accattivante (nelle intenzioni), la voce femminile che insiste sempre sulla solita piatta estensione vocale. Le dinamiche dei pezzi sono, come da copione, due: piano e forte.

Le prime tre tracce sono tutte sostanzialmente uguali nel riproporre una formula fatta di vocalizzi alla Alanis Morrisette, ancora più leccati se possibile, e giri di chitarra alla Prozac+, solo un po’ più curati. A salvarsi forse solo la quarta traccia - "An exertion of self-awareness" - ma anche qui si finisce per rifarsi totalmente ai logori canoni della musica da alta classifica. L’ultima traccia, di solo pianoforte e voce, vorrebbe commuoverci ma non ci riesce.

Il loro cd è forse adatto a chi si accontenta dell’ultimo prodotto preconfezionato per MTV (magari fra un po’, anche solo fra qualche mese è li che li ritroveremo!). Quello che manca ai Ten cent store è un tocco di spontaneità e freschezza. Dovrebbero prendere esempio da gruppi come le Sleater kinney e gli Yeah yeah yeah.

Se pensate che la musica sia qualcosa di più che un insignificante solletico ai vostri padiglioni auricolari, rivolgete il vostro interesse altrove...

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >