17/03/2015

Attivi da tre anni ed alla prima esperienza musicale collettiva, “La Svolta” approccia il 2015 provando la propria maturità artistica: il risultato è “Giuda”, ep autoprodotto. Sei tracce che lasciano saggiare le qualità musicali della band; il sound, riconducibile all'hardcore più melodico, spicca grazie ad un buon mix di ritmiche martellanti (ottima performance studio del batterista) e chitarre bivalenti, armoniose ma incisive allo stesso tempo. Brani come “Orca” e “Giuda” innalzano la qualità del prodotto, che non incappa in nessun clamoroso scivolone ma che ha bisogno di alcuni miglioramenti peculiari: primo fra tutti, la registrazione vocale è lontana da buoni standard qualitativi, ne consegue una perdita, tutto sommato rimediabile, d'incisività del cantato che non riesce ad impattare le orecchie degli ascoltatori. Con “Giuda” i musicisti di Ravenna si presentano: il lavoro non è esente da minime pecche, ma il genere è suonato bene. Convincente bigliettino da visita in attesa di un long play con più personalità e matrice sonora originale.

---
La recensione La Svolta - Recensione - Giuda di Giandomenico Piccolo è apparsa su Rockit.it il 19/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati