Odorama Something wrong 2003 - Pop, Indie, Elettronica

precedente precedente

Odorama.

Programmazioni, rumori, una chitarra e una voce, di base.

Bassi e giradischi in supporto, pronti a dare il loro contributo.

Una bella ideea in copertina.

All’interno emerge una discreta facilità nel rapportarsi con sonorità ben marcate, non necessariamente troppo omogenee, ma comunque strutturate in maniera coesa.

Elettronica pop incerta tra il grigio scuro e colori più chiari, con plausibili radici profonde nella nuova onda dei primi ottanta, l’impatto è interessante: la title track e “A famous one”, in parte ancora acerbe, hanno comunque buona presa e intuizioni interessanti.

Il demo, curato e gradevole, non è indimenticabile, ma affiancandogli il ricordo di un gradevolissimo – e più esteso - concerto estivo (che mi aveva strappato un convinta recensione tipo “era da tempo che non vedevo un live così interessante da parte una band ancora senza album pubblicati...”) con il duo originariamente titolare della ragione sociale esteso ai cinque che ora compajono nella line-up, non si può nascondere un certo interesse verso gli sviluppi futuri del progetto. Resta da lavorare sulla voce e sulla personalizzazione della proposta, con il consiglio di resistere al seducente (?) richiamo del ‘lato oscuro’ (le tracce più solari – almeno relativamente ‘più solari’ - risultano decisamente meglio riuscite ed efficaci, e meno inquinate da una - vera o sintetica - nostalgia che sembra essere un po’ sterile), ma gli spunti che lasciano intuire spazi per risultati significativi ci sono.

In attesa del prossimo capitolo, quindi.

---
La recensione Something wrong di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2004-01-08 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia