album Inglorious - Lyn Render

Lyn Render Inglorious


2015 - Sperimentale, Post-Rock, New-Wave

03/11/2015

Come una goccia che si insinua nel mare con prepotenza e coraggio, cercando di mantenere la propria identità, Lyn Render scivola nell’alt-rock con voce bellissima e architetture sonore che s’elevano barocche e seducenti. Questo album d’esordio è una piacevole sorpresa, ci trovo dentro gli strumenti necessari per superare il lunedì, e ci trovo dentro un pezzo come “Parallel” che è volare leggerissimi, e la new wave elegante dal sapore orientale di “Caronte”. Certo, c’è qualche ingenuità, come “Son of a Trip” e “The Bird in the Fridge” che ricordano parecchio (troppo) i Muse, ma c’è anche e soprattutto tanta voglia di sperimentare, di giocare coi suoni e con gli echi, processo che raggiunge l’apice con “Out of Limb”, e la morbida chiusa ovattata e quasi bowiana di “The Holy Syndrome”.

“Inglorious” è una partenza notevole, col suo fascino e le altalene vocali che ti afferrano il cuore: teniamo d’occhio Lyn Render perché ne sentiremo parlare. Garantito.

---
La recensione Lyn Render - Recensione - Inglorious di margherita g. di fiore è apparsa su Rockit.it il 17/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati