15/12/2015

L'anno dei Design si chiude con la pubblicazione del quarto capitolo della propria storia musicale: “Daytime Sleepwalkers” diventa realtà, grazie anche alla produzione dell'etichetta This is core.

Post rock strutturato con personalità e la giusta apertura verso rinnovate tendenze musicali: la band anconetana è una realtà in continua innovazione, capace di alternare episodi più canonici con incursioni nell'elettronica e nelle ritmiche: ne è manifesto la title-track, un prodotto fresco, multisfaccettato e col giusto mordente sui timpani degli ascoltatori. A completare le atmosfere, la performance di Daniele Strappato, interessante vocalità che esprime efficacemente, i testi inglesi prodotti dal gruppo.

Ascolto organico, capace di disegnare ambientazioni artistiche caratterizzate da emozioni differenti, che il pubblico attraversa fino a restarne coinvolto: suona bene il quarto disco dei Design, proiettati a rafforzare una tradizione alt-rock europea mai totalmente radicata nel territorio italiano. Bene così, sarà un piacere ascoltarne di più.

---
La recensione Design - Recensione - Daytime Sleepwalkers di Giandomenico Piccolo è apparsa su Rockit.it il 17/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati