Compilation Rock on the dance floor 2003 - Rock, Elettronica, Alternativo

Rock on the dance floor precedente precedente

Basti solo il titolo della raccolta a farvi capire di cosa si tratti: 14 brani di area ‘rock’ assemblati appositamente da Paolo Mei per portarvi sulla pista da ballo. All’interno prevale di un soffio la rappresentanza degli artisti stranieri (8 su 14), ma anche gli artisti nostrani si difendono bene.

Troverete infatti lo ska, declinato per l’occasione da Après La Classe (“Paris”), Roy Paci & Aretuska (“Yettaboom”) e Skandalo al Sole (“Non+”), il pop-rock dei Dilaila (“Quadro surreale”) e l’elettronica ‘da consumo’ dei Subsonica (“Gente tranquilla”) e quella altrettanto fruibile degli Otto Ohm (“Angeli franki”), per inciso uno dei gruppi più sopravvalutati della penisola.

Piacciono comunque anche le scelte riservate al panorama estero: se canzoni come “Tio perito” (Macaco), “Work it out” (Brassy) e “People power” (Cornershop) avevano già fatto - in un modo o nell’altro - la loro comparsa in discoteca, è divertente scoprire che un brano come “A grave to go to” dei Lupine Howl funzioni in occasioni del genere. Altrettanto esterrefatti si rimane dalla resa di tracce come “What if…” (Motorpsycho) e “A peak you reach” (Badly Drawn Boy), episodi che fanno della leggerezza il loro punto di forza.

Unico dubbio rimane “The world is mine” degli Hooverphonic, poco congeniale al resto della compilation, mentre occorre assolutamente segnare una nota di merito alla cover di “Da da da” ad opera delle - ormai defunte - Elastica, quantomai geniali quando scrivevano o interpretevano canzoni simili.

“The new way to the discotheque” come recita il sottotitolo? Diciamo solo che potrebbe tornarvi utile se vi manca una selezione sul genere. (e a un prezzo consigliato di € 14,90).

---
La recensione Rock on the dance floor di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2004-04-15 00:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • szigetfestival 13 anni fa Rispondi

    Tra poco pubblicheremo il bando di concorso Sziget Sound Fest Online per gruppi emergenti italiani, il cui vincitore si esibirà a Budapest al SZIGET FESTIVAL, il più grande festival d'Europa.

    Partecipare è facile; registrati al nostro community site my.szigetfestival.it e carica almeno 2 dei tuoi brani.

    Per ulteriori informazioni visita my.szigetfestival.it, per saperne di più del Festival visita szigetfestival.it.

    Ti aspettiamo!