< PRECEDENTE <
album s/t - The Stoneflowers [Veneto]

recensione The Stoneflowers [Veneto] s/t

2004 - Stoner

RECENSIONE
15/06/2004

Cadoneghe è un paesino dell’hinterland padovano. Qui, nel 1917, aprì la Breda. Sì, l’acciaieria. Nel 1945 operai e partigiani impedirono ai tedeschi in fuga di farla saltare. Nel 1958 il sindaco socialcomunista la requisì e la consegnò agli operai, fino all’intervento della magistratura. La Breda fu smantellata nel 1982. Cadoneghe è rimasta un’isola rossa nel Veneto cattolico, leghista e metalmezzadro.

Che c’entra tutto questo con gli Stoneflowers? C’entra, c’entra. Perché non si capirebbe come una band dal sound così potente e inkazzato possa essere nata proprio qui. O non ci si crederebbe. E invece gli Stoneflowers, seguaci del culto del peyote nel nome dello stoner, sono band solida e tiratissima, che nei 4 pezzi che compongono questo demo non dice niente di sconvolgente o di nuovo per il genere, per carità, ma lo dice forte come pochi. Partigianeria? Macché. Anche qui un giretto sul web convincerà gli scettici nella scena stoner i nostri godono di un certo credito. I quattro dimostrano anche di amare molto la scena hard rock anni 70. Strizzatine d’occhio a Grand Funk Railroad (sì, quelli che fanno roccheggiare Homer Simpson), Black Sabbath, Stooges e MC5 si sprecano. Alla fine arriva infatti la cover di “Out of focus”, anthem che rese grandi i Blue Cheer nel 1968.

Insomma, niente di nuovo, ma potenza, grinta e determinazione da vendere. Ottimo per amanti del genere. Astenersi perditempo.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti