09/02/2016

Eleganti nel vestire, e soprattutto nell’accarezzare le mille corde che formano il sentimento d’amore, Lorenzo Kruger, già voce dei Nobraino, e Giacomo Toni, leader della ‘900 Band, danno vita ad un binomio pianoforte-voce raffinato e con quel sapore un po’ retrò, ispirato fin dal principio alla canzone di Paolo Conte (di cui “Stradella” è palese omaggio) e capace di trascinarti dentro ritmi sognanti, ondivaghi (“Genio”), alternati ad atmosfere rarefatte, lente, che sipotrebbero respirare benissimo all'interno di uncaffè parigino sulle rive della Senna (“Walter”).

Un amore romantico, ossessivo (“Quella lì”), perfino idealizzato (“Femminone”), che però prende corpo, forse grazie al modo di cantare di Lorenzo Kruger, in maniera distaccata, come se fosse stato distillato e concentrato in un estratto da dosare goccia a goccia durante tutto il disco.

Col risultato che ogni traccia rappresenta una stilla di cantautorato purissimo e incontaminato, da apprezzare preferibilmente in quei giorni lenti e grigi tipici della pianura padana.

Tracklist

00:00
 
00:00

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati