18/02/2016

Direttamente dalla Sicilia, arriva fra le nostre mani il primo disco di un progetto lungimirante, finalizzato a proporre una trilogia: Angelo Sicurella firma “Orfani per Desiderio Vol. 1”, ep prodotto dalla Urtovox e distribuito per The Orchard.
Già frontman degli Omosumo, Sicurella registra nove tracce fatte di synth pop, sperimentazioni ed una fitta coltre di elettronica; i ritmi sono spesso compassati, e coadiuvati dai testi invitano alla riflessione e alla catarsi, la stessa provata in una strage consumatasi nel mese di ottobre 2013 che ha dato lo spunto iniziale alla stesura di questo album. Convincono, nell’ora scarsa d’ascolto, le tracce “Lingua sul cemento” e “Klaus”, episodi musicali più ispirati e caratteristici del primo volume.
Un ascolto piacevole, anche se non stiamo parlando di un disco facile: al contrario c’è bisogno della giusta attenzione e tensione riflessiva per apprezzarlo al meglio, ma una volta compresa la messa a fuoco artistica sarà indubbio apprezzarlo.

---
La recensione Angelo Sicurella - Recensione - Orfani per desiderio Vol.1 di Giandomenico Piccolo è apparsa su Rockit.it il 24/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati