18/07/2016

Tre anni di attività live intensa e finalizzata a maturare sinergie e idee creative: The Flying Madonnas giungono così al primo lp di inediti intitolato “Per Aspera ad Astra” (produzione Factum Est), naturale prosecuzione dell'extended play “Demo_n”.
Musica sperimentale che evade da qualsiasi stereotipo: le unidici tracce proposte nel disco che abbiamo fra le mani attraversano perimetri musicali eterogenei, e i salti fra post-rock, elettronica e pattern sudamericani sono sempre pronti, sapientemente architettati dai quattro musicisti romani. Proprio tale capacità di sviluppare la sperimentazione in maniera organica diventa punto di forza dell'album, che nonostante la totale assenza di concetti veicolati da parole riesce ad avvolgere totalmente l'ascoltatore, proiettando le sue idee in un microcosmo fatto di ricordi, emozioni ed esperienze raccontati attraverso il solo linguaggio musicale.
“Per Aspera ad Astra” è un interessante manifesto artistico, un concetto che lega e connette gli episodi registrati in collaborazione con Daniele Gennaretti (Bud Spencer Blues Explosion). La strada è segnata, ora bisogna percorrerla prendendo le svolte giuste.

---
La recensione The Flying Madonnas - Recensione - Per Aspera Ad Astra di Giandomenico Piccolo è apparsa su Rockit.it il 17/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati