Modra Stjerne Cruelness 1998 - Trip-Hop, Elettronica

precedente precedente

Ascoltando queste 5 tracce ci accorgiamo della presenza di nuove realtà musicali lungo lo Stivale. Il quintetto abruzzese a nome Modra Stjerne genera composizioni sicuramente diverse dagli standard del classico rock 'made in Italy'; le sonorità proposte non sono certo figlie della tradizione cantautorale italiana, anzi...

In poco più di 20' vengono riprese e ampliate le 'tematiche' che trovereste nei solchi di dischi firmati da artisit quali Lamb e Tricky, tanto per dirne due, ma anche atmosfere care a quel mattacchione di Trent Reznor che con i suoi Nine Inch Nails sembra costituire la maggior fonte ispirativa. Peccato che i ragazzi non abbiano minimamente la stoffa degli artisti di cui sopra, e nessuna delle cinque tracce presenti, tolta forse Straniero, sembra farsi notare per qualche particolare apprezzabile.

Perciò se da una parte è pregevole il tentativo di uscire fuori dagli schemi, dall'altra è fortemente consigliato cercare di non usare le macchine per realizzare solo musica diversa, ma che sia un minimo 'emozionante'.

I presupposti, comunque, non mancano; che si provi a finalizzare meglio il lavoro.

---
La recensione Cruelness di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 1999-07-13 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia