Novanta Hello we're not enemies 2016 - Elettronica, Post-Rock, Shoegaze

Disco in evidenzaHello we're not enemies precedente precedente

Difficile trovare un difetto a "We're not enemies", disco di uno squisito shoegaze che entra sotto pelle già al primo ascolto.

Appena schiaccio play su "Sonder", mi immagino questa breve e strumentale traccia come commento sonoro alla serie tv "Stranger Things", insieme alla sorella "Akureyri", entrambe con il loro incedere misterioso e inquietante, come se il pericolo e l'avventura fossero dietro l'angolo, in attesa anche del più impavido dei protagonisti. In "Goðafoss" si sente forte l'influenza degli Albedo (Raniero Federico Neri ha collaborato infatti alla composizione e stesura del pezzo) e la dolcezza e la crudeltà dei testi si contrappongono fra di loro in continuazione ("Se fossi Dio vorrei rinascere fra i tuoi capelli sciolti, ma questa umanità è impermeabile", che potrebbe essere un brano di "Metropolis"), su un tappeto di suoni ruvidi e carichi, mentre "Mike", con i suoi accordi distorti, riporta alla mente i The Cure, avvolgendo calda nel suo abbraccio ipnotico e carezzevole. "Tell a story" sembra quel rumore fatto di voci confuse che abitano i miei sogni e che, improvvisamente, si fanno più caotiche, più insistenti in un crescendo di suoni rarefatti.

Tutto il disco procede come un unicum, un'onda magnetica potente che trascina prima a riva, poi a largo, come in "Blue lagoon", con le chitarre che ergono un muro trasparente davanti a noi, infrangibile, o come una marea che scende inaspettata con "Melted eyes", il perfetto finale che lascia inermi, immobili, paralizzati e forse senza forza davanti ad una distesa blu incomprensibile. Difficile trovare un difetto o una nota negativa a "We're not enemies", un lavoro che entra facilmente sotto pelle, l'ennesima conferma, dopo quattro dischi, che Novanta sa esattamente dove andare e come farlo, a suon di shoegaze o, come lo definisce l'artista stesso, creando ceiling-gazing songs.

---
La recensione Hello we're not enemies di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2016-08-03 10:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia