< PRECEDENTE <
RECENSIONE
24/10/2004

Punk melodico in italiano dai milanesi Dos De Picos, ormai in attività da più di quattro anni.

I passati cambiamenti di formazione e le parziali correzioni di rotta nello stile li hanno portati sui lidi affollati del punk tutto melodia e coretti, con qualche eco a volte lontana di sonorità ska (si prenda ad esempio “Tell me”). Purtroppo, arrivati paletta e secchiello sulla congestionata spiaggia, pare fatichino, tra la folla di band, a trovare uno spiazzo al sole in cui piantare fieri l’ombrellone.

Intendiamoci, le canzoni, soprattutto dopo ripetuti ascolti, si fanno apprezzare e canticchiare, ritornelli e anthems ci sono e sono al giusto posto, mi sento persino di spezzare una lancia a favore dei testi che, se pur non entreranno nella storia della canzone, non si riducono affatto ai livelli infimi a cui altre produzioni ci hanno abituato. Il livello medio del disco è quindi buono, l’orecchiabilità è assicurata, la registrazione all’altezza. Ma si ha l’impressione che i Dos De Picos siano si un’ottima band emergente, ma con ancora strada da fare, soprattutto nello scovare quei trucchi, nei testi o nella musica, che rendono una canzone memorabile.

Nel complesso quindi questo disco suona come una buona merenda, piacevole, ma difficile da ricordare nel tempo. Consigliato solo a chi apprezza quel feeling forse ingenuo del pop-punk delle piccole band, quella sensazione di solare pre-adolescenza da festa studentesca del paese, birretta e band sul palco, sensazione che spesso si perde nelle produzioni più blasonate.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >