AreaViziata I migliori brani della nostra vita 2016 - Rap

I migliori brani della nostra vita precedente precedente

Il collettivo siciliano presenta un disco che nonostante dei buoni momenti non riesce a brillare

Ambrose Bierce nel suo "Dizionario del Diavolo" alla voce "Ambizione" scrisse che questa è il «Desiderio irresistibile di essere vilipeso in vita dai nemici e deriso dopo la morte dagli amici». C'è qualcosa di vero in questa definizione sardonica: l'ambizione è infatti quel desiderio di grandezza, di ricevere degli onori e un riconoscimento delle proprie -presunte- capacità.
Chiamare il proprio disco "I migliori brani della nostra vita" è, in questo senso, qualcosa di molto ambizioso nell'uno e nell'altro modo, nonostante tutta l'autoironia che il disco porta con sé.

Nonostante i vari beat siano variegati il giusto e presentino una serie di atmosfere con una propria coesione (il gusto per il suono del rap più classico è evidente), le strofe di AreaViziata non riescono a impressionare. È certo che c'è stato un gran lavoro che va riconosciuto: un brano pesante come "Another break in the wall" non cozza con la leggerezza di momenti come "Nel blu dipinti di blu" ed è un gran merito.

Allo stesso tempo, un rappato fiacco, non particolarmente brillante in quanto a delivery e carisma, una scrittura che offre degli spunti veramente interessanti in pochissimi e delle voci non così perfette fanno ben presto calare l'attenzione e l'interesse.

---
La recensione I migliori brani della nostra vita di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2016-10-12 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO