Ned Ludd A Zero Ore 1998 - Rock, Folk, Acustico

Primascelta!A Zero Ore precedente precedente

Attenzione, siamo sicuramente di fronte a una delle migliori espressioni di folk moderno dell'anno 1998... detto questo, se amate il folk contattate i Ned Ludd e richiedete il loro CD perche e' un piccolo capolavoro.

Pur rimanendo nei canoni classici del folk, la vena compositiva dei ragazzi romani, già di per sè padroni di una versatilita strumentale, viene arricchita da collaborazioni con altri musicisti e coristi che rendono A Zero Ore un evoluzione di intrecci strumentali con l'aggiunta di una carica espressiva degna di una rock band.

Tutti i brani si concentrano su problemi sociali abbastanza classici ma mai banali e sono cantati rigorosamente in italiano, anche se all'interno del libretto troverete la traduzione in inglese di ogni testo.

Splendidi alcuni brani come Isole, introdotta da un arpeggio di bouzouki, o come la straordinaria Ned Ludd, oppure la strumentale Mimmo e Walter, che sembra estratta dalle tradizioni popolari.

Ogni brano comunque ha una propria identita' e garantisce momenti di coinvolgimento emotivo per tutti coloro in grado di apprezzare un genere apparentemente statico e fuori moda ma in realta' attuale e pieno di sentimento.

In sostanza non mi resta che rimandarvi alle prime righe dell'articolo augurando al piu' presto una produzione seria ai Ned Ludd.

---
La recensione A Zero Ore di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 1999-03-04 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia