elk Ultrafun Sword 2016 - Rock, Indie, Alternativo

Disco in evidenzaUltrafun Sword precedente precedente

Un post-rock bilanciato, pulito e potente, ben calibrato fra momenti di tensione palpabile e istanti più rilassati.

"Ultrafun Sword", secondo album di elk, ricorda uno di quei sogni che ti accompagneranno inevitabilmente durante tutta la giornata, lasciandoti addosso sensazioni potenti che non puoi ignorare. L'incipit del disco, "M.Dugall", ci fa immergere da subito in un turbinìo di suoni tesi e incalzanti, in fluttuazioni lucide che non lasciano spazio al respiro e ti pungono le orecchie come tante zanzare insistenti, mentre la tensione rimane palpabile anche nei suoni scarni di "Ultrafun Sword", che sembrano sempre in procinto di esplodere davanti a noi in modo impietuoso, preferendo però lasciarci sempre in bilico, per tutta la durata del brano. "The Thaw" si fa più rapida e tutti gli elementi si mescolano fra loro senza mai abbandonarsi, nemmeno per un attimo, procedendo sempre di pari passo, e "Boulder" sembra quasi un epilogo con il suo crescendo epico di pathos che fa presagire il peggio, quando invece veniamo accompagnati con gentilezza nella successiva "Bishop", che dà più tempo e spazio alle impalcature sonore qui più distese e lineari. Con "tu Fi Pu" c'è un momentaneo e apparente calo di tensione necessario che bilancia i continui sali e scendi di emozioni, per poi tornare subito al sound pulsante di "The Speech", il pezzo migliore del lotto, dove le chitarre alzano un muro altissimo e invalicabile prima di ammorbidirsi in "What's Below" e lasciando al basso il compito di mantenere la tensione sullo stesso livello ormai ampiamente raggiunto.

Quello di elk è un post-rock mai troppo esagerato, un sound che riesce sempre a capire quando esplodere e quando invece tornare a contenersi, ben calibrato, pulito e potente, dove le immagini evocate si susseguono fra loro, seguite sempre fedelmente dai suoni sapientemente bilanciati. Un disco ottimo al quale risulta davvero difficile trovare un difetto.

---
La recensione Ultrafun Sword di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2016-11-03 10:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia