Damagedone Thorns 2004 -

precedente precedente

Tre pezzi all'insegna di un Nu-Metal dalle tinte gotiche: è quanto propongono i romani Damagedone, peraltro freschi finalisti del ROCK TV Contest.

Brani che si fanno gradevolmente ascoltare, merito non solo della buona amalgama degli strumenti e della produzione decisamente all'altezza, ma anche (e forse, soprattutto) del cantato di Nathalie Giannitrapani, decisamente ammiccante, pur nel suo rifarsi in maniera scoperta a modelli ben noti (vedi Lacuna Coil od Evanescence).

Il suono è quello tipico del genere attualmente mooolto di moda: una pesante chitarra ritmica che campeggia sullo sfondo senza fronzoli disegnato dalla sezione ritmica.

Due composizioni originali, e una cover di 'Home' dei Depeche Mode (da "Ultra") impegnativa, ma tutto sommato ben affrontata.

Alla fine insomma, l'unico dubbio è quello di una scelta stilistica forse un pò troppo mainstream, che rischia di diventare rapidamente 'superata'. Nota di merito per l'artwork, curato e professionale.

---
La recensione Thorns di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2004-12-06 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia