28/12/2016

Un piccolo mondo di sussurri, strati di nostalgia custoditi al caldo mentre fuori si spalanca l’inverno, la morbida presa di un momento felice in una foto dimenticata, il fuoco di un amore che si spegne come se gli anni fossero pioggia incessante: troviamo un posto sicuro per proteggere quello che resta, per difendere il ricordo, conservare la fiamma. “Home” è il rifugio ideale dove ritrovare ciò che pensavamo di aver perso, l’attenzione per i dettagli, la lentezza necessaria per fermarsi a guardare, la visione poetica dell’ordinario, e ogni passo è leggero eppure denso, è come sentire il proprio corpo immergersi in modo davvero profondo nell'esistenza.

L’attitudine fresca e malinconica di note cantautorali che pescano dolcezza a piene mani, lo scoppio di stagioni nuove da celebrare e attraversare con cura, senza sporgersi troppo, senza cercare soluzioni eccessive. Le radici folk affondano nei ghiacci di un nord infinito e lontanissimo, non puoi vederlo ma sai che c’è, coi suoi paesaggi che sono distese d’aria deserta, che sono il luogo dove allentare il tempo e annullare lo spazio. Le costruzioni minimali di chitarra e voce, così intense da scorrere su ogni angolo della pelle come impercettibili brividi, riescono a disegnare Andrea Fornari in maniera precisa e vera: ciò che conta è proprio la verità, è mettersi tutt’interi dentro le canzoni senza cercare distrazioni leziose, senza sembrare altro da sé, perché l’anima nuda conquista facilmente, ed è questo che qui accade.

Da “Home” fino a “Woman”, che è davvero il brano che conserva la fiamma e difende il ricordo, questo lavoro brilla per la capacità straordinaria di elevarsi con semplicità, di prendere la propria strada col piglio elegante di un sogno che dura l’essenziale perché sia ancora presente al risveglio, si confonda per un po’ con la realtà e lasci la sua polvere magica nel nostro rifugio ideale. Un sincero frammento di meraviglia.

---
La recensione Andrea Fornari - Recensione - Home di margherita g. di fiore è apparsa su Rockit.it il 18/07/2019

Tracklist

00:00
 
00:00

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati