09/03/2017

Il disco d'esordio di Pietro Blanca è il frutto di un processo finalizzato alla maturazione lungo più di un decennio, dagli esordi incentrati sullo studio della voce fino allo sviluppo della tecnica chitarristica: “Mirrors beyond the sea” racchiude il percorso eseguito e apre, al contempo, nuove diramazioni.
Sette tracce per un ep autoprodotto: l'influenza folk è imperante e va a enfatizzare la vena cantautorale con elementi tipici della world music; tale fattore impreziosisce efficacemente l'ascolto, che funziona sia nel cantato in lingua italiana che nelle incursioni d'Oltremanica. La forza peculiare di questa proposta discografica è la sua incredibile coerenza: lo sviluppo organico dei brani mantiene sempre la stessa tensione, e la performance di Pietro Blanca è convincente sia in lingua madre che nel versante straniero.
Merito anche dei musicisti che si sono alternati per le sessions di registrazione: “Mirrors beyond the sea” regala segnali positivi per un artista che attendiamo alla prova del long play. Davvero interessante, finora.

---
La recensione Pietro Blanca - Recensione - Mirrors Beyond The Sea di Giandomenico Piccolo è apparsa su Rockit.it il 18/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati