Split Split EP 2016 - Lo-Fi, Rock'n'roll, Psichedelia

Disco in evidenza Split EP precedente precedente

Fra Inghilterra, Stati Uniti e psichedelia, un ep condiviso tra Big Mountain County e Lame che dimostra come la scena garage sia ancora viva

Sembra di essere tornati ai primi anni 2000, quando Trastevere assomigliava Carnaby Street e tutti quei tipi con le bombette in testa e i capelli alla Liam Gallagher parevano tutti figli della cool britannia. Probabilmente i Big Mountain County e i Lame vengono da quel circuito là, dato che questo split pare un omaggio quanto mai riuscito al brit-rock più grezzo e spumeggiante. Di mezzo c’è il garage, quello puro degli anni ’60 alla Kinks, Paul Revere & The Raiders e 13th Floor Elevators (per citare i contraltari americani alla brit-invasion). Ma a vederci bene in “Breakable” c’è anche un leggero retrogusto dei Pink Floyd di Syd Barrett

Il disco ha due anime. La prima, quella dei Big Mountain County, è una raffinata esplorazione psichedelica che offre due piccole perle alienanti come “Fun Fun Boogie” e “Breakable”, perfette tanto nei suoni quanto nell’attitudine. La seconda è quella più sgangherata e punk dei Lame, che propongono una scanzonata ballata a metà fra i The La’s e i Blur come “What Have I Done”, oltre a una cover di “Sixteen” dei Buzzcocks. Il tutto mescolato in una perfetta cornice garage distorta al punto giusto.

Ma in questo ep condiviso c’è anche qualcosa in più. Il lavoro dei gruppi è quasi filologico, perché i pezzi proposti non hanno bisogno di nascondersi per riprendere a piene mani un sound ben definito. Entrambi i gruppi non dissimulano le proprie influenze, ma le esaltano, ne fanno sfoggio. Come a dire “Hey, questa è la musica che ci piace e ti dimostriamo tutti i modi in cui può essere grandiosa”. Questi pezzi rappresentano la sopravvivenza di un genere nonostante l’accavallarsi di mode e tendenze. Consciamente o inconsciamente, questo ep dimostra che la musica può essere ancora un aggregante sociale e che si può ancora oggi costruire la propria intera identità su un paio di accordi di chitarra.

---
La recensione Split EP di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2017-03-31 09:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO