< PRECEDENTE <
album Summer Session - Los Drigos

Los Drigos

Summer Session

2017 - Surf, Rock'n'roll

RECENSIONE
29/06/2017

Vengono da Bari, ma il loro immaginario è diviso a metà tra il profondo Messico e la California dei primi anni ’60: d’altronde è la Puglia stessa ad essere un po' deserto dello Yucatan e piccoli villaggi aridi, con i fichi d’India e gli ulivi al posto dei cactus, e un po' West Coast, lungomari con le palme e spensieratezza estiva.
Formatisi nel 2012, i Los Drigos erano inizialmente dediti all’attività live e alla reinterpretazione di classici della surf music. Ma è con l’avvicendamento di alcuni membri della formazione e, soprattutto, l’ingresso del carismatico Dario “Mr. Bogo” Divella al sassofono nel 2016 che il progetto prende una svolta decisiva: la scrittura di brani autografi in vista dell’esordio discografico.
Ed ecco, fresco di stampa –titolo laconico- “Summer Session” che presenta dieci pezzi di torrido surf rock’n’roll strumentale, dei quali quattro rifacimenti di intramontabili del sixties beat. I punti di riferimento stilistici della band sono chiari ed evidenti: le chitarre riverberate figlie del genio di Dick Dale, l’esuberanza dei Trashman e dei Surfaris, colta anche grazie alla registrazione in presa diretta, la solarità dell'approccio dei Ventures e fugaci scorrazzate in territori garage e Cramps-iani.
La mezz’ora di ascolto scorre via veloce e compatta, rovente come una tequila sotto il sole, e il sound trasuda della passione e del divertimento dei musicisti, facendo solo pregustare quanto esplosive debbano essere le loro esibizioni dal vivo.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >