19/05/2017

I Soria non sono propriamente una novità. I membri della band provengono tutti da progetti precedenti o ancora in corso di quella che è stata la scena alternativa italiana anni '90 fino ad ora. Dopo due note della prima "Watching", infatti, abbiamo la stessa sensazione allo stomaco di quando facciamo un tuffo nel passato, nelle nostre memorie personali ma anche musicali, per chi, si è fatto le ossa spulciando fra la più grande varietà di gruppi post-Rock, grunge e alternative di quasi due decadi fa. Tutto il disco suona come una grande elegia di quel periodo fatto di canzoni interpretate da grandi personalità e dove il successo andava di pari passo con emotività, capacità ma anche fortuna nel sapersi distinguere. Così "That's all" ha un po' le sonorità dei pezzi più romantici dei Sunny Day real Estate e "Something You Should Know" segue la stessa linea. Più si va avanti nell'ascolto di questo lavoro e più lo scenario che ci circonda si tinge di anni '90. Un disco piacevole, scorrevole, bello di quella leggerezza candida e genuina di una musica oramai (ahimè) quasi scomparsa del tutto. Da segnalare la bellissima "Summer" pezzo conclusivo, una ballata soffusa e soffice e al contempo bellissima e intrigante dai colori opachi e distanti che fino a poco prima dell'entrata della distorsione ci ricorda vagamente i Pearl Jam di "Nothingman". Le influenze anni '90 percorrono tutto il disco come delle venature dentro un tronco d'albero, ne compongono in pratica la linfa vitale; dagli appena citati Pearl Jam fino ai Blink 182 passando per i Love Battery. Quello che quindi è il punto di forza di questo omonimo "Soria" è anche il suo punto debole. La bellezza e l'accuratezza dei pezzi messi in gioco qui brillano di interpretazione ma sono leggermente carenti di identità.

Gli anni '90 sono finiti (purtroppo sotto alcuni punti di vista) ma questo disco che dovrebbe avere il suo posto meritato fra i nomi dell'alternative, oggi verrebbe oscurato da quella che è la scena alternativa moderna. Un lavoro comunque consigliatissimo per gli amanti del genere come il sottoscritto e per tutti quelli che pensano agli anni '90 come la loro personale giovinezza alternativa.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati