19/06/2017

Nel caso non ci abbiate fatto caso, fateci caso: il motto di questo periodo, in fatto di proposte musicali, pare: “siamo in ballo, e balliamo” (poi su questo si potrebbe aprire il discorso orchestra del Titanic ovvero musica che più il mondo fa schifo più si fa ballabile, ma lo facciamo un'altra volta): fra gli Arcade Fire sempre più tastierosi e popsynthetici, i Phoenix che gareggiano coi Daft Punk a chi vuole più bene all'italo-disco, i Baustelle che vogliono essere Amanda Lear, le reunion dei Drink To Me, insomma l'imperativo è Divertiamoci, che la musica serve anche a questo.
E i The Lost Sight, virtual band “di gente a caso tra Caserta, Londra, Napoli e Roma”, sguazza in questa tendenza con l'agio di un cosplayer di Debbie Harry allo Studio 54, mettendo in fila una playlist tutta ritmi e vibrazioni danzerecce elettro-britpop-psichedelic-postpunk-LCD Soundsystem-anni 70/80. Divertente, connessa, fresca di stagione. 

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati