11/07/2017

"Origami" è un disco pratico, efficace e senza fronzoli inutili. È giusto specificare: non è l'album che vi cambierà la vita, ma potrebbe esserne una buona colonna sonora. I Klima, Simon e Dan, sono un duo eccentrico che ha cercato di mettere in mostra tutte le proprie qualità in un disco di debutto tutto sommato discreto. Difficilmente identificabile con una specifica etichetta, spaziano dal pop all'elettronica, con combinazioni di stili particolarmente efficaci come nel brano di apertura "Hello".  

Tutti gli angoli del foglio di carta sono piegati con precisione e ogni brano è parte di uno schema, contribuendo alla visione d'insieme dell'origami finito. Come perfetta sintesi dei loro stili e dell'idea che c'è dietro la produzione di quest'album, va segnalato il brano "Better alone", timido e prepotente allo stesso tempo. Un ritmo angosciante e incalzante accompagnato da un testo tremendamente efficace: il passaggio "now is you versus me, over and over again" con quel fastidiosissimo rumore intermittente dei macchinari ospedalieri in sottofondo rende perfettamente l'idea.

Uno degli origami più complessi e affascinanti è un dragone cinese, ma non è il caso di quest'album, ma non stiamo neanche parlando di un aereo o una barchetta. "Origami" è un lavoro manuale preciso, una pratica dimostrazione di competenza che adesso deve evolversi con cura. Probabilmente questi brani non entreranno mai nelle vostre playlist ma se dovessero capitarvi nelle cuffie durante un ascolto shuffle, non avrete la forza di skipparli. 

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati