07/09/2017

Se ogni anno, sin da quando eri bambino, hai avuto l’opportunità di vivere l’atmosfera di un camping immerso in mezzo al bosco del tuo piccolo paese di collina mentre questo è sommerso da tanta gente sconosciuta, allora non potrai che rimanerne segnato. Il merito dell’arrivo di tutto questo flusso di gente è della musica, dato che il camping è scandito da sessioni di ore ed ore tra live e dj.

Se per te vale tutto questo, se sei di Castelbuono, conosci le Madonie come le tue tasche, e quel borgo nell’antichità si chiamava Ypsigro, allora potresti essere come uno dei componenti dei When Due.

Si tratta di due ragazzi che sono segnati artisticamente dal ventennale festival chiamato Ypsigrock, ormai da anni affermatissimo, e degli after presso il bosco camping in notturna tanto da esserne divenuti loro tra i protagonisti con un’esibizione live quest’ultimo anno, nel welcome party della prima giornata di apertura.

Infatti, chi meglio della loro musica e della loro dimestichezza nel muoversi in casa poteva dare il benvenuto a ragazzi (e non solo) provenienti da tutta Europa. Quella sera è stato suonato sicuramente “Pendolo” e, questo secondo ep dei When Due, è quanto di meglio può essere definito un figlio dell’Ypsigrock stesso.

Connubio essenziale tra rock ed elettronica, legame di generi che il festival si porta ormai dietro da anni con sé nella line up, in cui una tendenza di stile verso l’elettro più classica (“Dvau”) o combinata con la braindance (“Eka”) è tratteggiata da una linea chitarra-synth space rock (“Trayas”) per poi concludersi nell’ep con una cerchiata di post rock concludente con un break di chiusura (“Pañca”).

Ne risulta dunque, in “Pendolo”, una svolta più al suono da beat di cassa prorompente rispetto al precedente omonimo e primo ep della band. Una musica in continuo movimento quella dei When Due seppur ancor solo agli inizi della definizione, in continuo perpetuare come il moto sempiterno del pendolo stesso. O forse, in continuo ricercare e migliorarsi come fanno l’Ypsigrock e la città di Ypsigro da ormai più di venti anni, e chissà ancora per quanto. Tanto ad accoglierci ci saranno ancora, con molta probabilità, i When Due.

 

Tracklist

00:00
 
00:00

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati