< PRECEDENTE <
album Wunderkammer Orchestra - Wunderkammer OrchestraIn evidenza

recensione Wunderkammer Orchestra Wunderkammer Orchestra

2017 - Strumentale, Progressive, Post-Rock

RECENSIONE
24/08/2017

Nella camera delle meraviglie messa su dai quattro – più vari ospiti – componenti di questa piccola orchestra la collezione è ricca e l'impressione è che non sia finita qui: che altre creature fantastiche arriveranno a ispirare nuovi viaggi immaginari, dopo le quattro composizioni che, fra neoclassicismo e riprese in cinemascope, ci introducono a un immaginario che spazia dalla luna all'Oriente, da lande desolate a boschi abitati da esseri mitologici. Si parte proprio dalla luna, con l'ouverture di “Selenographia”, ideale colonna sonora di un viaggio interplanetario poetico e rétro da novelli Méliès, per poi atterrare in una radura popolata di “Sciapodi” e altri personaggi da bestiario medievale, e dopo il folklore giapponese evocato dai suoni delicatamente orientaleggianti di “Kitsune”, toccare terra con la prepotente “Monadnock”. C'è ancora tempo per una diversa versione di “Kitsune”, prima di tornare a cercare, nel mondo e oltre, nuovi tesori da esporre nella wunderkammer.

 

 

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >