< PRECEDENTE <
album Non preoccuparti - STRAMARE

recensione STRAMARE Non preoccuparti

Believe Digital 2017 - Cantautore, Pop

RECENSIONE
21/06/2017

Stramare è una sorpresa. Una di quelle scoperte fresche che ti lasciano il sorriso in volto. Un cantautorato genuino quello che Stramare, al secolo Matteo Palozzolo, classe ’97, mette nel suo primo lavoro “Non preoccuparti”. Raccoglie cantautorato e pop e pesca non lontano dall’indie.

L'ep inizia con “Salsedine” è un pezzo dolcissimo, arpeggiato e lento che nella scrittura confronta e fa stridere lo stile scapigliato italiano e il romanticismo. Poi continua con un viaggio sulla “Luna” con un amore angelicato di bellezza superiore agli astri. Dalla tematica amorosa passa a quella della vita quotidiana, provinciale, alla piccolezza dell’uomo in “Segno di vita”. In diversi momenti ricorda I Cani, Brunori (come in "Ti ricordi") e Dalla (in "Torino"), tutto però con un modo genuino, spesso anche ingenuo. Un artista da tenere d'occhio. Probabilmente ne sentiremo parlare nei prossimi mesi, sicuramente dopo un lavoro di produzione che lo possa presentare così come merita alla scena musicale italiana.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti