Cardamomo Cardamomo EP 2004 - Reggae

precedente precedente

Il calore del reggae e l’immediatezza del pop. Si potrebbe riassumere così il sound dei Cardamomo, giovane formazione romana che esordisce con un ep di cinque brani autoprodotto.

Sono attivi dal 2001 e propongono le cover del beniamino Bob Marley alternate a composizioni proprie. Queste ultime sono caratterizzate dalla voce solista femminile, cosa rara dalle nostre parti in ambito reggae. Un timbro vocale, quello di Irene Amata, che conduce il sound dei Cardamomo in un percorso che, come dicevo in apertura, intreccia il reggae con il pop. La melodia invade il campo piacevolmente e consente alla band capitolina di distinguersi dal mucchio di reggaeniani italiani, tutti intenti ad imitare lo stile dei maestri, soprattutto nell’uso della voce.

Il lato musicale è prettamente reggae, con qualche incursione nel blues ed i testi accompagnano con tematiche di amore e guerra. Due aspetti antitetici che si susseguono nelle cinque tracce dell’ep. Ovviamente fanno più riflettere i temi bellici, o meglio, anti-bellici: “La dignità è un lusso che da queste parti costa morti”, oppure “la pace non cresce piantando croci, nè azzannandosi tra bestie feroci. La pace non vende, non compra, non si appalta. La pace cammina a testa alta.” Concetti chiari, che i Cardamomo sottolineano più volte, tra frasi scontate ed altre più ricercate. Un disco, insomma, che seppur ancora acerbo sotto certi aspetti, si ascolta con piacere.

---
La recensione Cardamomo EP di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2005-04-13 00:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • eemotion 7 anni Rispondi

    Commento vuoto, consideralo un mi piace!