31/07/2017

Quando sei la reggae band più  ùconosciuta d'Italia, apprezzata fin dagli esordi e sei praticamente tra i primi ad avere portato il sound della Giamaica nel nostro Paese, non ti serve chissà cosa per fare un bel disco, basta metterci dentro tutto quello che sei. "Eternal vibes" è infatti l'insieme di 16 tracce tra raggamuffin e dance hall, in pieno stile dei SSS, che dimostrano che il passare del tempo non li ha cambiati affatto.

Serrate rime salentine, ritmi giamaicani, messaggi sociali e un amore appassionato e interminabile per la propria terra, questi gli elementi essenziali dell'album. Dopo "Mystical Sound", una dedica al reggae che unisce e regala libertà, il disco si alterna tra la celebrazione del Salento ("Nu be na carta te bruciare", "Mare de lu Salento", "Brigante"...) e l'impegno sociale: l'ipocrisia della chiesa in "A nume de diu",  la mancanza di libertà causata da una stato sempre più malato in "Alle pezze", il bisogno di ribellarsi per cambiare questa società in "Chi lotterà vivrà".

Numerosi e prestigiosi gli ospiti in questo eterno vibrare: da Anthony B direttamente dalla Giamaica a Enzo Avitabile direttamente da Napoli, da Wild Life fino a quei pezzi di storia del reggae di Freddie McGregor e U-Roy.

Con "Eternal Vibes" il gruppo salentino ci vuole dire che è innegabile che gli anni passano, ma la musica in levare dei Sud Sound System non passerà mai e resterà una vibrazione eterna che continuerà a portarci freschezza ancora per molto tempo.

Commenti (1)

  • Adriano Bracci 31/07/2017 ore 12:02 @adrianobracci

    Grandi S.S.S. !!!!! come sempre

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati