23/03/2005

Un bel live, registrato su DAT nel 1993 e posato più di 10 anni dopo su disco. Questo in poche parole "Baraonda", il bootleg ufficiale dei ferraresi Strike. Gruppo dalla storia lunga e travagliata, un continuo su e giù dalle scene quasi per un ventennio, proponendo un gustosissimo miscuglio a base di ska condito con musica folk da feste paesane, blues, swing, reggae e quant’altro di caldo e vivace. Sonorità che a sentirle oggi, pur essendo profondamente radicate nella tradizione del genere, paiono più attuali ed interessanti della strada imbroccata dalla grande fetta della scena ska italica.

Una live band, si definiscono, e questo disco onora il termine, riuscendo a far trasparire il calore e l’energia del concerto in maniera egregia. E così per più di un’ora gli Strike riescono ad intrattenere col loro stile, infilando sempre qualche trovata o sfumatura che li fa spiccare, sia un rap, un passaggio dub o a là Manu Chao, una fisarmonica. Questa loro patchanka rende "Baraonda" un disco vario e piacevole, istantanea solo leggermente sbiadita dal tempo.

Con tutta la roba da poco che ci circonda, sia in Patria, sia dall’estero, è bello che piccole chicche come questa riescano ancora a raggiungerci. Nulla di nuovo, certo, ma piacevole nondimeno. Se vi aggrada il genere è ben consigliato.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati