Fitness Forever Tonight 2017 - Funk, Easy-listening, Afro-beat

Disco in evidenzaTonight precedente precedente

I Fitness Forever sono sempre i più stilosi, groovy e intelligentemente “antichi” di tutti.

La scena più o meno potrebbe essere questa: 1985 o giù di lì, sabato pomeriggio, interno salone di parrucchiere uomo/donna. C'è odore di lacca, tanta lacca, in sottofondo la radio passa i Duran Duran, il parrucchiere cotona chiome per la serata in discoteca, e appena chiude il negozio anche lui, vestiti sgargianti e via a ballare come un aspirante Tony Manero.
Non è solo ascoltando "André", che è appunto un ritratto di questo parrucchiere di provincia che acconcia a ritmo di italodisco (liberamente ispirato a un vero barbiere di Torre del Greco), che nella testa si compongono scenari di questo tipo. Tutto il disco è una potenziale playlist per un sabato sera a cavallo tra '70 e '80, con la sua, come sempre elegantissima e stilosissima, palette di colori vintage, fatti di sfumature funky e disco, di soundtrack di film immaginari che parlano di vedove (non troppo) allegre, di Battisti e di afrobeat, di Bacharach e Trovajoli, di ABBA e Number One Ensemble, di un gusto filologico nella ricerca del groove e di intuizioni sartoriali nella scelta degli interpreti – i guest singer Vincent Mougel, Anna Jean e Paulita Demaiz, rispettivamente in "Tonight", "Arbre Magique" e "Dance Boys", sono tutti ineccepibili.
Possiamo una volta tanto essere un po' patriottici e dire che a questa moda del pantalone a zampa e della disco e di Moroder qualcuno qui c'era arrivato prima dei Phoenix, degli Arcade Fire e dei Daft Punk? E diciamolo.

---
La recensione Tonight di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2017-10-05 09:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia