23/11/2017

Il lavoro di due anni confluisce, per i Deaf Lingo, nell'esordio discografico sulla lunga distanza: “BUG”, il primo long play pubblicato per la neonata etichetta milanese Fatty Liver Records, segna continuità con “Split Pee EP” rinverdendo gli stilemi del punk.

Fin dalla prima distorsione che apre “Bug”, traccia che regala il nome al disco, si percepisce un sound sporco, poroso ma al tempo stesso granitico: la pulizia del digitale è totalmente messa da parte a favore di una timbrica sviluppata su un registratore multitraccia analogico, in pieno stile do it yourself.
Convince l'ascolto delle nove tracce: i pattern melodici risultano coesi e la sensazione, una volta terminato l'album, è di essersi bevuti d'un sorso uno shot di puro punk.

Ci sono buone idee e personalità, avanti così cercando di sviluppare una linea sempre più propria e originale.

---
La recensione Deaf Lingo - Recensione - BUG di Giandomenico Piccolo è apparsa su Rockit.it il 18/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati