PayPotevate Anche Ynvitarci1998 - Rock, Punk, Alternativo

Potevate Anche Ynvitarciprecedenteprecedente

L'album di debutto dei PAY, tra l'altro corredato da un'ottima confezione lussuosa, si presenta un ottimo prodotto italiano con una ritmica molto dinamica e un gusto per cori studiati e molto curati quasi zappiani. "Pakoman" e' il pezzo migliore, coordinate punk, beat anni '60 e stupende gang vocali. I Pay affrontano i temi della quotidianita' e sostengono il Partito dell'Ammore Infinito in ogni sua causa.

Il suono e' sempre robusto in ogni traccia, ritmicamente frenetico, e armonicamente ben costruito anche con ritmi ska, e a volte accenni drum'n' bass. Le chitarre imperversano per tutto il Cd ad opera di MIke T. e di Ariel, Daniele, il cantante, ha una voce che sale senza fatica e canta di temi quotidiani che occupano la sfera sessuale di ogni mente. Basso e batteria poi macinano tutto con una precisione da orologiaio.

"Piccola storia d'ammore" parla di un amore senza volgarita', senza aids, in un territorio gay, melodica e curatissima.

"Noia" con ospite Noyse dei Punkreas, parla di come si puo' essere sereni in una situazione di noia; "Io dico che" dedicata alle fregature che prendiamo ogni giorno con un linguaggio molto "fisico".

"Autoscatto dell'ammore" e' una ballata metal che vede la partecipazione del mito Fatur alla voce. Veramente alchimia musicale e paesaggio comprensivo di tutti i generi pornografici esistenti, insomma tutta una carellata di tecniche hard-core.

"Ipermega" e' piu' ipnotica di tutte le tracce con tracce acustiche e maracas. "Picchiami" e' in puro stile Ivan Cattaneo (che fine ha fatto?).

"Sally" punk velocissimo e trascinante, ti mette la voglia di muoverti e fare pogo a piu' non posso.

"Potevate anche Ynvitarci" e' stata una graditissima sorpresa, un album ben suonato, e con una dose d'ironia unica. Grandioso, simpatico e granitico. Chi lo acquistera', non sbagliera'.

---
La recensione Potevate Anche Ynvitarci di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 1998-11-21 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commentoavvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussioneInvia